Carfagna (VPC-FI): Autonomia del Nord solo nel rispetto dell’Unità Nazionale. Si alla Macroregione del Sud

Mara Carfagna, vice Presidente della Camera dei Deputati, in merito alla questione dell’Autonomia differenziata dichiara:”L’autonomia delle regioni del Nord? Solo se la riforma oggi in Consiglio dei Ministri è accompagnata dal rispetto dell’articolo 119 della Costituzione, che obbliga lo Stato a finanziare un fondo che destini risorse aggiuntive per i territori dove i redditi sono inferiori e, conseguentemente, le entrate fiscali più basse, e dell’articolo 117 che impone che i livelli essenziali delle prestazioni siano garantiti sull’intero territorio nazionale.
In sintesi, l’autonomia regionale può essere concessa solo se nessun italiano sarà penalizzato o discriminato nei suoi diritti di cittadino per il solo fatto di vivere in un territorio e non in un altro.
A queste condizioni, non solo siamo favorevoli, ma chiediamo che inizi subito il percorso per l’autonomia delle regioni meridionali, che possono e debbono accettare la sfida della responsabilità e dell’autogoverno.
Ma in assenza del rispetto concreto degli obblighi a sostenere i territori più deboli e del rispetto dei livelli essenziali delle prestazioni per tutti – che chiediamo da anni – l’autonomia di alcune regioni rischia di essere una forzatura inaccettabile dell’unità nazionale e dei diritti dei cittadini. La fretta è cruciale per chi vuole realizzare spot elettorali efficaci, magari per compensare i cittadini del Nord spaventati dai soldi bruciati con il reddito di cittadinanza, ma non per chi vuole ridisegnare l’assetto istituzionale del Paese avendo a cuore l’unità nazionale”. 

Print Friendly, PDF & Email