Pompei | Usura del manto stradale: intervista all’Ingegner Vittorio Serrapica

Intervista a Vittorio Serrapica, membro dell’Ordine degli Ingegneri di Napoli nonché dirigente Lega Campania, sull’annoso problema dello stato di conservazione del manto stradale nel Comune di Pompei.

Qual è lo stato delle strade del Comune di Pompei? A chi spetta il compito della manutenzione?

Gli enti sono regolamentati con l’obbligo sia della manutenzione che della gestione ed il controllo tecnico dell’efficienza, già dal DDL 285 del 30/4/1992. Pertanto tutte le infrastrutture e la gestione convergono sull’Ente proprietario con tutti gli adempimenti e le conseguenze in caso di negligenza di funzionalità. Pertanto l’obiettivo come Comune di Pompei per le future amministrazioni deve essere quello del miglioramento di tutto il servizio territoriale ed in particolare di quello periferico. La riqualificazione deve essere funzionale, ambientale con realizzazione di piste ciclopedonali, con aree di decoro urbano e rifacimenti che non dovranno essere solo imputati alle arterie del centro storico, bensì a tutta la periferia. Cercando quindi di congiungere l’atavico collegamento Nord/ Sud del paese quindi da Messigno/Fontanelle fino ad arrivare a Treponti.

Quali criticità ha riscontrato e con quali conseguenze?

L’usura del manto stradale con il logoramento del manto e la sostituzione tempestiva dello stesso è un obiettivo che vale il nome di Pompei nel mondo. Di parallelo con la manutenzione di marciapiedi logorati, vedi Fontanelle, senza una programmazione di reimpostazione di livellette ed integrazione di pozzetti per il deflusso di acque meteoriche fa si che con periodi di pioggia l’impossibilità di residenti a praticare l’uscita dalle loro case.

Che soluzioni si sente di proporre?

Ovviamente le priorità dovranno essere date allo stato di dissesto ed i lavori stessi contabilizzati e remunerati a misura sulla base di elenchi prezzi. Le segnalazioni allo stesso modo potranno essere definite come avviene presso il comune di Napoli presso un portale unico al fine di garantire un feedback utile al cittadino di intervento immediato.

La giunta del Sindaco Amitrano, sta cercando di risolvere queste problematiche?

La gestione amministrativa ultima a Pompei non sta rispondendo a nessuna aspettativa dei cittadini che si era prefissa. Si aspettano ancora opera di canalizzazione di acque meteroriche in buona parte delle periferie. Realizzazione di caditoie e di pozzi in punti a stretto confine con Castellammare e Santa Maria La Carità.

Print Friendly, PDF & Email